mercoledì 7 dicembre 2016

CELLOLE - Calcio, Freda e D'Onofrio 'acquistano' il centrocampista Lepore: la squadra sogna in grande


CELLOLE (Matilde Crolla) – Nuovo acquisto per l’A.S.Cellole. Lo annuncia con entusiasmo il presidente, Angelo Freda, sul gruppo Facebook della squadra. 
Carlo Lepore (nella foto con Freda e D'Onofrio) e il portiere Aliperti Mimmo Zazza sono le new entry, dopo la firma del contratto della scorsa settimana di Diego Vitale. 
La squadra ha deciso di spiccare il volo, portando nella compagine rossoblu ottimi calciatori cellolesi. 
Un grande risultato per una squadra che con la sua determinazione sta mantenendo i piani alti della classifica. Carlo Lepore è un centrocampista centrale molto forte tecnicamente ed un giocatore agguerrito calcisticamente. Ha avuto grandi esperienze anche in C2 con il Marcianise. L’acquisto è stato voluto fortemente dal vicepresidente Angelo D’Onofrio. Una ventata di novità e di positività dopo questi ultimi giorni di lutto dell’intera squadra e della dirigenza. A tal proposito il direttore generale Mirko Marino (nella foto in basso) ha dichiarato: “Puntiamo al campionato. A nome di tutta la società affermo che la nostra aspirazione è quella di vincere in primis per Claudio e poi per tutta la comunità cellolese”.




SESSA AURUNCA / CELLOLE - Accoltella benzinaio per rapinarlo, poi scappa e si scontra con un'auto. E' caccia all'uomo


SESSA AURUNCA / CELLOLE (Matilde Crolla) – Finge di dover fare rifornimento ma sfodera un coltello e ferisce il benzinaio. Tragedia sfiorata qualche ora fa sulla Domiziana, all’altezza di Borgo Centore. Un uomo, secondo una prima ricostruzione dovrebbe trattarsi di uno straniero, ha colpito con un fendente il dipendente del distributore di benzina Gas Auto sito sulla Domiziana all’ingresso di Borgo Centore. Si è avvicinato con la vettura, sembrerebbe un'Alfa 156, e fingendo di dover fare rifornimento di benzina ha minacciato e poi ferito con un coltello il dipendente per poi darsi alla fuga con i soldi. La vittima è stata trasportata d’urgenza presso l’ospedale San Rocco di Sessa Aurunca da un’ambulanza del 118. Mentre ora gli inquirenti sono sulle tracce del rapinatore. Sembrerebbe si tratti di uno straniero. Secondo indiscrezioni pare che il malvivente nella fuga si sia anche scontrato con un’altra auto, causando un incidente stradale. Ma sono ancora in corso gli accertamenti. Sicuramente nelle prossime ore si saprà di più. Non si esclude che nella notte possa essere rintracciato ed arrestato. Pare, invece, fortunatamente non essere in pericolo di vita il benzinaio ferito.

SESSA AURUNCA - Amministrative: Truglio con un piede in consiglio comunale, Loffredo rischia di uscire


SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) - Buone notizie per Generazione Aurunca, Alberto Verrengia potrebbe ritrovarsi con un alleato a sedere nel parlamentino sessano, nella persona di Mario Truglio candidato alle scorse elezioni comunali. Il Tar Campania, infatti, ha accolto il ricorso presentato e rigettato quello incidentale di Carlo Loffredo.  "Come molti di voi ben ricorderanno, una settimana dopo l'esito delle consultazioni elettorali dello scorso 5 giugno, il nostro esponente Mario Truglio era stato escluso dal Consiglio Comunale perché superato per 1 preferenza dal primo dei non eletti della nostra lista, ovvero Carlo Loffredo". Lo afferma Enrico Forte, presidente di Generazione Aurunca.
"Nella stessa giornata, oltre il danno la beffa, Loffredo si dichiarò "autonomo" rispetto al nostro movimento e nel corso della prima seduta del civico consesso costitui' il gruppo consiliare "Autonomia Comunale" unitamente al consigliere Del Mastro. 
Mario Truglio nei giorni successivi ci ha subito manifestato la sua intenzione di proporre ricorso elettore e sin da subito tutta Generazione Aurunca si strinse al suo fianco per dimostrare l'ingiustizia della sua mancata elezione". 
Forte spiega che "poche ore fa abbiamo finalmente ricevuto una prima buona notizia in merito, il TAR Campania ha infatti accolto l'istanza di Mario Truglio e rigettato il ricorso incidentale di Loffredo, appurando l'errore materiale dell'Ufficio Centrale Elettorale consistente nella mancata attribuzione di 4 voti a favore di Truglio nella sezione 23 di Rongolise come riscontrato nei verbali di seggio. 
È stata fissata per il prossimo 21 Febbraio l'udienza di discussione del ricorso, nella quale ci auguriamo che venga fatta giustizia e affinché i cittadini ed il nostro movimento possano avere finalmente il loro degno rappresentante. 
Per il momento condividiamo con l'amico Mario la gioia di questa giornata unitamente alla sua famiglia, al suo difensore Avv. Stefano La Marca, ai suoi amici e soprattutto ai suoi elettori".

SESSA AURUNCA - Elezioni, il Tar accoglie il ricorso di Tommasino: parte la verifica di tutte le schede contestate


SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Elezioni, il Tar accoglie il ricorso presentato da Luigi Tommasino. Ieri i giudici del tribunale amministrativo regionale della Campania, riuniti in camera di Consiglio, hanno deciso di verificare tutte le schede che il candidato sindaco Luigi Tommasino e la sua coalizione hanno contestato in occasione dell’ultima campagna elettorale. 
Il Tar, dunque, ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato Luca Rubinacci per conto del candidato Tommasino e della sua squadra. 
Saranno, dunque, verificate ed analizzate una ad una tutte le schede dei nove seggi contestati dai ricorrenti. 
La notizia è arrivata qualche ora fa. Ricordiamo che 128 voti di differenza hanno decretato la vittoria di Silvio Sasso e della sua coalizione, 5.266 voti di preferenza rispetto ai 5.138 di Tommasino.

Nella sentenza si legge che il "Collegio valuta necessario, al fine del decidere, di disporre dei seguenti accertamenti istruttori: verifica limitatamente alle sezioni contestate da parte ricorrente di utilizzazione di biro ovvero di matite diverse da quelle fornite dal seggio; verifica della presenza delle altre schede contestate con il ricorso introduttivo entro gli stretti limiti costituiti dalle sezioni specificatamente individuate e dall'incidenza quantitativa dell'eventuale riscontro positivo per come esposto nel ricorso introduttivo. Inoltre, l'incombente istruttorio dovrà essere eseguito da uno o più funzionari nominati dal Prefetto della Provincia di Caserta, in contraddittorio con le parti costituite".

SESSA AURUNCA - Sasso ridimensiona il Suap, Ciriello va ai Tributi e Grella resta sola: Verrengia e commercianti sul piede di guerra


SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Ridimensionamento del Suap: in questi giorni una bufera sta colpendo gli uffici comunali di Sessa Aurunca. 
Spostamenti, trasferimenti, cambi di guardia. Nell’occhio del ciclone è il Suap, ormai ridotto ad una sola unità, nella persona della dirigente Grella. 
Il sindaco Silvio Sasso, infatti, ha deciso di spostare la dipendente, Nicolina Ciriello, dal Suap all’ufficio Tributi, ridimensionando lo sportello alle attività produttive con grande pena dei negozianti ed imprenditori della zona. 
Tra l’altro, l’unica dipendente rimasta al Suap, la dirigente Grella, questa mattina pare sia stata relegata in una stanzetta senza computer. 
Non si comprendono le motivazioni di questa scelta adottata dal primo cittadino su un settore che andava a gonfie vele, rispetto al quale gli utenti non hanno mai manifestato problemi. 
Al contrario era considerato uno dei fiori all’occhiello degli uffici comunali. Due sono le indiscrezioni che trapelano in Municipio: potrebbe essere che il sindaco abbia deciso di potenziare l’ufficio Tributi a supporto di uno dei suoi uomini, nella persona di Marchigiano. La seconda ipotesi è che potrebbe arrivare qualche altro dipendente nel Suap secondo una logica al momento sconosciuta. 
Ha voluto vederci chiaro anche il consigliere comunale di Generazione Aurunca, Alberto Verrengia, che ha presentato un’interrogazione consiliare in merito proprio qualche ora fa. “Voglio evidenziare che da qualche giorno l’attività dello Sportello Unico per le Attività Produttive è totalmente penalizzata. Tale problematica non è scaturita solamente dal trasloco in atto, ma è soprattutto imputabile alla riduzione del personale e all’organizzazione del servizio che pare essere stato ridotto ad un’unica unità e privato di ogni efficienza- scrive Verrengia-. Inoltre più commercianti ed imprenditori hanno segnalato al sottoscritto consigliere le difficoltà in corso e nulla è valso l’impegno dell’unica unità presente. Voglio ricordare che il Suap è un ufficio fondamentale per l’economia del territorio, oltre ad avere un’attività lavorativa intensa e continuativa”. 
Dunque, Verrengia chiede i motivi che hanno determinato tali scelte di riduzione del personale Suap e come si procederà affinché il servizio non resti paralizzato o quantomeno inefficiente. 

SESSA AURUNCA - Si spaccia per funzionario delle Poste e 'spilla' duemila euro ad una donna: a San Castrese nel mirino uomo nella Seicento bianca


SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Si fingono impiegati Enel o funzionari delle Poste Italiane per truffare anziani. 
Ormai da diverse settimane Sessa Aurunca e frazioni sono nel mirino di delinquenti che si spacciano per dipendenti di società importanti al fine di ricavare un profitto illegittimo. 
Ad essere prese di mira sono soprattutto le frazioni di Lauro e San Castrese. Già qualche settimana fa venne segnalata la presenza di un uomo a bordo di una Fiat Cinquecento L bianca (nella foto) che a San Castrese e Lauro aveva tentato di mettere a segno delle truffe. 
In alcune occasioni è riuscito anche nel suo intento. Precisamente a San Castrese qualche giorno fa, dopo aver bussato alla porta di una signora fingendosi impiegato delle Poste, è riuscito a sottrarre alla donna circa duemila euro in contanti. 
Il truffatore era riuscito a sapere che il figlio della vittima si era recato all’ufficio postale per compiere delle operazioni finanziarie. Spacciandosi, dunque, per un impiegato delle Poste italiane ha fatto credere alla donna che il figlio era in difficoltà, avendo trovato il conto scoperto, e poi con parole persuasive ha lasciato intendere alla vittima la necessità di consegnare subito duemila euro per ‘sbloccare’ l’impasse finanziaria in cui si trovava l'uomo. La donna preoccupata, dunque, per il familiare ha pensato di consegnare subito i soldi. Dopo qualche ora, al rientro del figlio a casa, ha scoperto di essere stata truffata. Sempre a San Castrese gira un altro individuo che si spaccia per dipendente Enel e chiede di visionare bollette e contatori. Per fortuna, fino ad ora, nessuno è cascato nella sua rete. In questi casi anche le forze dell’ordine avvisano di chiamare immediatamente per consentire che questi delinquenti possano essere colti in flagranza di reato.

CELLOLE - Movimento popolare scende in campo con un blog: Freda è la punta di diamante, Tonino Di Leone il deus ex machina

Tonino Di Leone ed Enzo Freda

CELLOLE (Matilde Crolla) – Enzo Freda punta di diamante del Movimento Popolare. Sarà l’ex assessore alla Pubblica istruzione della giunta Izzo a guidare il gruppo politico che si sta costituendo in queste ore. 
Dopo sei mesi di silenzio gli ex amministratori, a seguito della mancata presentazione della lista, hanno deciso di rimettersi in gioco motivati dal deus ex machina della squadra, Tonino Di Leone. I primi passi saranno mossi attraverso un blog che servirà a promuovere tutte le loro iniziative di carattere socio-culturale e politico in cantiere per i prossimi mesi. 
Ma il blog sarà anche un occhio attento sulla città, sulle problematiche della comunità cellolese e sull’azione amministrativa. In campo ci saranno politici che hanno fatto la storia del paese e che ritengono di poter dare ancora molto alla comunità, come Enzo Freda, Aldo Izzo, Tonino Lepore, Tommaso Martucci, Giovanni Grecola, Augusto Verrico, Aniello Di Ruocco ed Arturo Montecuollo. Anche se quest’ultimo sembrerebbe intenzionato a vivere la politica più da spettatore che da protagonista, volendosi concentrare principalmente sulla sua attività professionale. Al momento, dopo diversi incontri che si sono tenuti tra i protagonisti di questo nuovo movimento, ci si trova ancora nella fase interlocutoria. Ma la volontà di scendere in campo nuovamente c’è tutta. I promotori del Movimento Popolare, dopo tante cose dette e ridette sulla gestione passata della cosa pubblica nel corso di comizi e sui social network, sembrerebbe ritengano doveroso ravvivare un confronto determinato sui temi e sui problemi che incombono sulla comunità cellolese.

martedì 6 dicembre 2016

SESSA AURUNCA - Post referendum, i pentastellati esultano e mettono radici anche a San Castrese


SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Il post referendum vede i giovani pentastellati di Sessa Aurunca e frazioni esultanti. Giuseppina Maria Di Tano (nella foto), candidata alle scorse elezioni amministrative con la lista ‘Ora’ ad appannaggio del candidato sindaco Luigi Tommasino, da poco ha deciso di aderire al Movimento Cinque Stelle e creare nella frazione di San Castrese un gruppo di giovani attivisti. 
Impegnata la scorsa settimana nella campagna per il ‘No’ alla riforma costituzionale ora si dice pronta per mettere in cantiere nuovi progetti insieme al gruppo di Sessa Aurunca di Gina Loffredo, Marcello Ciccaglione, Romeo Maffezzoni, Viola Lembo e Antonietta Signorelli. 
“La riforma che si rischiava di approvare aveva diversi punti oscuri- sostiene Giuseppina Maria Di Tano-. Il primo era legato alla burocrazia, o meglio quel linguaggio burocratese con cui si scontrano i cittadini ogni giorno nelle leggi. Avremmo rischiato di vedere perso il nostro diritto di votare il Senato e l’immunità parlamentare per i consiglieri regionali. Inoltre, un parlamentare che entra in parlamento e cambia partito deve tornare a casa, non si vende al miglior offerente. Un parlamentare che sbaglia va in galera, non si salva con l’immunità parlamentare. Questa riforma rischiava di dare ancora più potere a chi ci ha governato negli ultimi venti anni che ha fatto tanti danni come la Legge Fornero, il Job Act e la Buona Scuola”.

TEANO - Natale alla Exclusive, successo della mostra sulle proposte per una collezione

La locandina dell'evento

TEANO – Grande successo alla Exclusive Gallery di Teano che lo scorso 3 dicembre ha inaugurato la mostra dal titolo, rievocante le magiche atmosfere delle prossime festività coniugate con l’arte, "Natale alla EXclusive - Proposte per una collezione".
La mostra nasce con l’intento di favorire l'approccio alla giovane arte italiana sia a collezionisti che ai visitatori meno avvezzi all'arte, proponendo opere d'arte dichiaratamente di valore a costi accessibili.
Novità assoluta sono state le opere proposte da Erica Appiani di Sarzana (SP), Anna Maria Saponaro di Noicattaro (BA), Luisa Valenzano di Casamassima (BA), Claudio Giulianelli di Conchiano (VT), Fabio Meneghella di Noicattaro (BA), Laura Ruggiero di Teano, Enrico De Maio di Napoli, Cico De Guzman di Napoli e Laura Muolo di Montescudo - Montecolombo (RN)
Luisa Valenzano di Acquaviva delle fonti (BA). Inoltre, un momento particolarmente saliente della serata è stato riservato alla presentazione di alcune opere di piccolo formato del padre del curatore della mostra, Rino Feroce di Teano, docente di pittura e scultura, scomparso nel 2000. Non da ultimo, si è avuta l’occasione di ammirare le opere di  alcuni artisti già noti, promossi ormai da anni da Paolo Feroce, quali Marco Napoletano di Teano, Marco Tidu di Padova, Ennio Montariello di Napoli, Aniello Scotto di Napoli, Laura Venturi di Pisa ed altri.
La mostra è stata presentata da Rosella Verdolotti, storico e critico d'arte di Sondrio, che ha già collaborato con Paolo Feroce per UNITED FACTORIES - Expo 2015 ed il Museo MAGMA.


CELLOLE - Parcheggi al limite, Barretta rassicura i negozianti: presto aree di sosta a pagamento


CELLOLE (Matilde Crolla) – Parcheggi, l’amministrazione comunale di Cellole sta lavorando su di un bando europeo per l’assegnazione di aree di sosta a pagamento. 
L’iniziativa del sindaco, Angelo Barretta, è venuta fuori dalla riunione che lo stesso primo cittadino ha avuto nei giorni scorsi con un gruppo di commercianti. 
L’incontro è stato voluto dal presidente dimissionario della Confesercenti, Vincenzo Vernucci, che si era prodigato per portare a conoscenza degli amministratori le problematiche che vivono i commercianti di Cellole a causa della continua e permanente occupazione delle aree di sosta a discapito dei clienti. 
“Innanzitutto vorrei ringraziare il sindaco per averci ricevuto. Noi gli abbiamo esposto quali sono le nostre problematiche che affondano nella precedente regolamentazione dei parcheggi e la loro gestione- ci dichiara Vincenzo Vernucci-. Il sindaco e l’amministrazione sono consapevoli della situazione e ci hanno preannunciato quali saranno le future azioni in materia di snellimento del traffico e della risoluzione di alcune criticità sulla viabilità. Per quanto riguarda i parcheggi ci è stato confermato che appena possibile verrà costruito il parcheggio di piazza Nassiriya che ospiterà 80 macchine circa. Inoltre sono previsti altri parcheggi a Cellole e Baia Domizia. Tra l’altro- spiega Vernucci-, ci ha anticipato che si sta lavorando su di un bando europeo per l’assegnazione dei parcheggi a pagamento. Ovviamente noi aspetteremo la stesura del regolamento per poter dare un giudizio ma il sindaco ci ha rassicurati in quanto ha garantito che sarà inflessibile sull’applicazione del regolamento approvato”.